indice
Rassegna Stampa
Indirizzo Portoghese
 

La giovane Laquidara canta alla portoghese

Ancora non ha raggiunto la popolarità e il successo di classifica ma quello di Patrizia Laquidara é un nome che si sta segnalando con sempre maggiore autorevolezza sulle scene nazionali, una figura da tenere d’occhio e che ora giunge a Milano con il suo recital.
Accompagnata dalla propria band, la giovane e promettente cantante siciliana sbarca in città per presentare l'intrigante album che l’ha rivelata nei mesi scorsi "Indirizzo portoghese".
L'inizio della sua storia professionale rimanda indietro alla fine degli anni ottanta, quando reduce da una borsa di studio vinta al Cet ( il Centro Europa Toscolano ideato e gestito in Umbria da Mogol), Patrizia, catanese, comincia ad esibirsi nelle file del gruppo Hotel Rif.
Artista raffinata, con un originale taglio espressivo che subito ne denota l'eleganza e la sensibilità.
Patrizia manifesta sin dai primi passi una notevole attitudine per la musica brasiliana, tanto da realizzare all'esordio un disco dedicato a Caetano Veloso, "Para voce querido Cae". Premiata alla rassegna di Recanati grazie al singolo "Agisce" del 2002, Patrizia Laquidara in questi anni di ricerca e di studio ha affinato il suo stile e trovato un'identità che si va consolidando anche dal vivo.
Tra le tappe notevoli di una carriera in cui si sottolinea il carattere duttile e il desiderio di superare le barriere della canzone commerciale, di Patrizia si ricorda una onorevole partecipazione al festival di Sanremo, sezione giovani, nel 2003, dove riceve anche i riconoscimenti ufficiali della critica per la qualità del brano e dell'interpretazione. L'album che ne segue, "Indirizzo portoghese" esce a fine anno e conta anche su alcune collaborazioni di prestigio: Rita Marcotulli, Fausto Mesoletta degli Avion Travel e Mario Venuti, con cui duetta nel singolo "Per causa d'amore".
Al suo fianco, in concerto, un quartetto formato da Mirco Maistro alla fisarmonica, Daniele Santimoni e alle chitarre, Paolo Andriolo al basso elettrico, Marco Zanotti alla batteria.


Enzo Gentile

(da La Repubblica 24 settembre 2004)



Home | Agenda | Dischi | Stampa | Bio | Foto | Video | Guestbook | Contatti | Credits
Patrizia su MySpace