indice
Rassegna Stampa
Indirizzo Portoghese
 

Patrizia Laquidara @ Villa Celimontana
Un artificio indispensabile

Scenario artificiale senza esserlo, quello del parco di Villa Celimontana, che come un artificio indispensabile si apre il primo agosto al live di una non più emergente artista, la cui musica è "forma" sotto le mentite spoglie di una rivisitazioni ed esercizi mai fine a sè stessi. Patrizia Laquidara inizia un'esibizione "costruita" e proprio per questo naturalissima, incedendo sul palco con grazia eterea e con una voce gentile, quasi a prendere confidenza con il luogo, fino ad avventurarsi in arditezze sonore, fino alle pendici di civiltà remote: non sono solo i ritmi luso-brasiliani a subirne l'elaborazione, ma a tratti, soprattutto nella ripresa, il gusto per la varietà linguistica si intreccia alla linea essenziale di etnie strumentali , prima in una sorta di "lamento" di sapore asiatico, dal suono rotto e gutturale, poi nella versione incantata e spoglia di Cuccuruccuccù Paloma, spoglia e preziosamente in bilico senza il supporto della fisarmonica.

Accanto c'è il repertorio usuale, tutti i pezzi di Indirizzo portoghese, che alterna una prima parte di giochi poetico-verbali a un'altra briosa, con punte drammatiche, in cui il timbro esteriormente riservato della cantante si compone in scale cristalline, bruschi glissandi e anche echi di yodel. Quasi inevitabile il confronto per chi ha assistito al recente concerto a La Palma di Adriana Calcanhotto, brava interprete di melodie come queste teporose e leggere, quasi mai banali pur nella decisa cantabilità, che però ristagna spesso, nel live, in un carezzevole monocorde voce-chitarra e in una certa rigidità acustica. Qui invece strumentisti duttili e capaci si prestano, anche visivamente all'intrattenimento coreografico e cangiante, nella ricerca di un sottile protagonismo che spezza le convenzioni tropicaliste e oltrepassa tutte le superfici della musica.

Chiara F

(da "Jazz and Image" 1-8-2004)



Home | Agenda | Dischi | Stampa | Bio | Foto | Video | Guestbook | Contatti | Credits
Patrizia su MySpace