indice
Rassegna Stampa
Indirizzo Portoghese
 

da NewSic.it del 23 dicembre '03 (di Camilla Brondi)

Fascino, riservatezza, attenzione verso i testi, melodie e suoni minuziosamente coccolati: tutto questo e molto altro è Patrizia Laquidara. Catanese all’anagrafe ma cresciuta a Vicenza. Dopo una apparizione che non le ha reso giustizia allo scorso festival di Sanremo ecco il suo esordio discografico con questo “Indirizzo Portoghese”.

Un album che mette in mostra le grandi qualità e capacità musicale ed interpretative di Patrizia. Una artista trasversale che esplora territori poco battuti e commercialmente ancora troppo poco appetibili. La sua musica è un po’ jazz, un po’ musica brasiliana, un po’ cantautorato d’autore. Un universo delicato, raffinato, leggiadro che si snoda in brani come la romantica “Mielato”, la spensierata “Indirizzo Portoghese”, la vocalizzata “Caotica” e “Kanzi”, la introspettiva “Dentro Qui”, la saporosa “Le Rose” o la jazzy "Sciroppo di Mirtilli".
Ma le sorprese non sono finite.

Tra le tredici canzoni che compongono questo debutto c’è spazio anche per la meravigliosa "Agisce" scritta con Bungaro con la quale ha ricevuto al Premio Città di Recanati ben tre riconoscimenti: critica, migliore interpretazione e migliore musica e poi il pezzo Sanremese “Lividi e Fiori” (premio della critica per le nuovo proposte) e una fantastica rivisitazione di "Cu cu rru cu cù" di Tomás Méndez e di "Uirapuro" di Valdemar Henrique

Per finire anche collaborazioni come quella con Rita Marcotulli (piano) o Fausto Mesolella degli Avion Travel e con Mario Venuti in "Per Causa d'Amore".

Patrizia è un po’ Mina, un po’ Alice, un po’ l’essenza della nuova musica cantautoriale italiana.
Da ascoltare ed assaporare lentamente… Brava !!!

(da Newsic.it)



Home | Agenda | Dischi | Stampa | Bio | Foto | Video | Guestbook | Contatti | Credits
Patrizia su MySpace