indice
Rassegna Stampa
Indirizzo Portoghese
 

Un disco aspettato, una delle migliori...

...voci che abbiamo, il futuro prenotato di prima classe.
Vuoi per la lunga attesa, vuoi per un precedente lavoro dedicato a Caetano veloso e la ricerca popolare con gli Hotel Rif, vuoi per le (premiate) partecipazioni a Recanati e Sanremo, e’ difficile considerare “Indirizzo portoghese” un album d’esordio- adulto com’e’.
Ma poco importa, quel che conta e che finalmente abbiamo tredici canzoni laquidarae da mettere sul piatto , ed e’ francamente difficile tenercele distanti.
Voce morbida ed estesa, giocata con imparato talento, qualche punta saltellata alla Mina e un paio di curve alla Vanoni brasiliana ; musiche arrangiate con raffinatezza e testi originali (cui s’aggiungono la Cucurrucucu paloma di velosiana dolcezza e Uiraputo di Valdemar Henrique).
In “Per causa D’amore” c’e’ anche la scrittura di Kaballa’ e la voce di Mario venuti , qua e la’ compaiono gli Aires Tango , la chitarra di Fausto Mesolella e il piano di Rita Marcotulli , che aggiunge altra liquida rotondita’ di donna , e la rpoduzione di Pasquale Minieri.
Un disco di seta e personalita’ , profondamente e splendidamente femminile – ogia’.
Eleganza innata, che dipinge quadretti sensitivi con sicurezza e a piedi scalzi.
Un gran gusto per le assonanze e istinto limpido nell’indovinare i ritornelli , passaggi da fulmini sullo specchio . “Mielato” denuda senza lasciar scampo (“mi hai seminata di baci e seppellita, poi mi hai profumata di sguardi e rabbonita, tra le tue dita di seta mi hai tradita, poi rigirata, raggirata, malamente rammendata”), “Agisce” ti s’infila sotto la pelle , e sugli archi di “Lividi e Fiori” la voce dispiega ali ampie.
Un disco da ascoltare per abbandonarsi , che potrebbe allappare nel caso aveste una giornata in vena metallara, ma che e’ capace di guardare dritto negli occhi e con (divertito) tono di cioccolato dire “tranquillamente posso affondarti ora con la linga tra i denti”. Impossibile resistere.

Giorgia Fazzini

(da L’isola luglio 2004)



Home | Agenda | Dischi | Stampa | Bio | Foto | Video | Guestbook | Contatti | Credits
Patrizia su MySpace